Disposizioni emergenza coronavirus: È obbligatorio fare la spesa nel proprio comune di residenza o è possibile farla anche nel comune limitrofo?

Pubblicata il 24/03/2020

È obbligatorio fare la spesa nel proprio comune di residenza o è possibile farla anche nel comune limitrofo?

Su questo punto il governo è chiaro: si deve fare la spesa nel posto più vicino possibile a casa o, per chi non lavora a casa, al luogo di lavoro. Per questa ragione la spesa è fatta di regola nel proprio comune. Nel caso in cui però questo non sia possibile (ad esempio perché il comune non ha punti vendita), o sia necessario acquistare con urgenza un bene non reperibile nel comune di residenza o domicilio, o se il punto vendita più vicino a casa propria si trovi effettivamente nel comune limitrofo, lo spostamento è consentito. Occorre naturalmente l’autocertificazione e rispettare rigorosamente la distanza tra le persone negli spostamenti, così come all'entrata, all'uscita e all'interno dei punti vendita.

 
torna all'inizio del contenuto